U14 M BOR – BASKET TRIESTE B 50-48 (10-13; 27-16; 41-33; 50-48)

BOR – BASKET TRIESTE B   50-48  (10-13; 27-16; 41-33; 50-48)

Bor:  Cepar, Cavarra, Bandi, Vrabec, Žerjal 4, Talpo 3, Stokelj 13, Terčon 25, Maurel 4

Trener:  Meden I.

Borovci so se v dolinski telovadnici spopadli s vrstniki ekipe Basket Trieste. Ekipi se je zopet pridružil Maurel, bolezensko štafeto pa je predal Hollanu, tako da je imel trener Meden še vedno precej težav s postavo. Prvo izenačeno četrtino so dobili gostje, v drugi pa so domači igralci hvala sijajni obrambi in odličnimi napadi z delnim rezultatom 17-3 povsem zmedli nasprotnike. V tretji četrtini se razmerje sil na igrišču ni bistveno spremenilo do nekaj minut do konca, ko so gostje s nekaj meti od daleč, predvsem pa zaradi več izgubljenih žog in nezaključenih napadov plavih nadoknadili in zaključili četrtino v naletu. Zadnja četrtina pa ni bila za srčne bolnike. Gostujoči košarkarji so v naledu v par minutah nadoknadili ves zaostanek in prešli v vodstvo. Borovci so v teh minutah igrali zmedeno in utrujeno, saj so igrali praktično v šestih celo tekmo. V trenutku, ko je že vse kazalo na to, da se bo vse končalo z nezasluženim porazom, pa so fantje močno reagirali. Stisnili so v obrambi, nadoknadili zaostanek, prešli v vodstvo in zdržali do konca ter povsem zasluženo premagali tekmece. Na klopi je bilo slavje nepopisno, trener je bil zasluženo ponosen na svoje fante, ki so dokazali, da so iz pravega testa. Prav vsi si zaslužijo pohvalo, saj so pustili srce na igrišču. Žal moramo dodati, da so se v nasprotnem smislu izkazali gostujoči starši, ki so se dokaj nesramno obnašali na tribunah.

I ragazzi di Meden hanno giocato il recupero contro la compagine del Basket Trieste. Nella squadra casalinga è rientrato Maurel, rimpiazzato in infermeria da Hollan messo ko dall’influenza. Dopo un primo quarto equilibrato che gli ospiti sono riusciti a portarlo a casa, i ragazzi del Bor hanno inscenato un secondo quarto da incorniciare; grazie ad una difesa grintosa e un attacco molto concreto, con un parziale di 17-3 hanno fatto impazzire l’allenatore degli avversari. Nel terzo quarto è ritornato l’equilibrio, ma verso la fine gli ospiti si sono fatti sotto grazie a un paio di tiri da fuori e specialmente alla stanchezza dei plavi che si stava facendo sentire. L’ultimo quarto non era adatto per i cardiopatici: gli avversari sono riusciti sulle ali dell’entusiasmo a neutralizzare tutto il vantaggio dei plavi in un paio di minuti e passare addirittura in vantaggio. I ragazzi di Meden hanno giocato male, perso molti palloni in attacco, la difesa non riusciva più a contenere gli avversari, tutto faceva credere che la partita sarebbe finita male per i ragazzi del Bor. Giocare tutta la partita con soli sei giocatori stava per compromettere il risultato. Ma in quei momenti difficili, i ragazzi hanno dimostrato grande prova di carattere. Difendendo con il coltello tra i denti e attaccando con concentrazione e concretezza, sono riusciti a recuperare lo svantaggio, portarsi in vantaggio e chiudere la partita con due punti di vantaggio. I ragazzi hanno giustamente festeggiato con i compagni in panchina e con l’allenatore che li guardava con orgoglio. Tutti meritano un elogio per quanto dimostrato in campo e per l’impegno dimostrato. Purtroppo non possiamo dire altrettanto degli spettatori ospiti che non hanno certo mostrato il loro lato migliore sugli spalti.

 

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *