FAGAGNA – BOR RADENSKA 52 -46

Fagagna – Bor Radenska 52:46 (10:11, 29:28, 43:36)
BOR: Cingerla, Basile 6 (2:4, 2:6, -), Pregarc, Tomadin 4 (-, 2:8, 0:4), Daneu 8 (2:2, 3:5, -), Scocchi 8 (-, 4:7, 0:6), Marchesan 4 (2:5, 1:3, 0:5), Devcich 6 (-, 0:2, 2:3), Negovetti, Švab, Doz 2 (0:3, 1:9, -), Albanese 8 (-, 1:2, 2:3). Trener/allenatore: Andrea Mura.

Prvo dejanje play-outa za obstanek je pripadlo Fagagni, ki vodi po domačem uspehu v zmagah proti Boru Radenska z 1:0. Povratni dvoboj bo v soboto ob 18.30 na Stadionu 1. maja v Trstu, morebitna tretja tekma – če naši v drugem srečanju premagajo Videmčane – pa spet v Fagagni v soboto, 6. maja ob 20.30. Če bi naši izgubili tudi doma, pa bi bili obsojeni na izpad iz deželne C lige Silver v D ligo.
Prvi obračun je bil izredno izenačen in ekipi sta se ob številnih napakah in zelo majhnem številu košev izmenjavali v vodstvu. Potem ko so ob zadnjem odmoru gostitelji povedli za sedem točk, je sledil delni izid 10:0 za Murove fante, ki so prešli v vodstvo na 43:46. Odtlej pa niso več našli poti do koša, Fagagna pa je s postavnima Adamijem in Idelfonsom zbrala do konca igre še devet točk (pretežno iz prostih metov) ter tako tesno prevladala. Dokaj neučinkoviti so bili gostje proti conski obrambi nasprotnikov, ostali pa so tudi brez Basileja zaradi petih osebnih napak že sredi tretje četrtine.

Il primo atto dei play-out salvezza va a Fagagna che dopo il successo interno sul Bor Radenska si porta sull’ 1 a 0. Gara2 è in programma sabato alle 18.30 a Trieste al Primo maggio, eventuale bella – se i nostri nel ritorno superano gli udinesi – invece ancora il sabato dopo, il 6 maggio, alle 20.30 di nuovo in collina. Se i nostri perdono anche gara2, saranno invece condannati alla retrocessione dalla serie C regionale Silver alla D.
Il primo match è stata una vera partita di play-out, equilibrata, con tantissimi errori e pochissimi canestri, con le squadre a darsi il cambio al comando. Sotto di sette all’ultimo intervallo, i ragazzi guidati da coach Mura producono un parziale di 10:0 che li porta avanti sul 43:46. Ma è tutto, il Bor non trova più la via del canestro, mentre i padroni di casa con gli esperti Adami ed Idelfonso mettono altri nove punti fino a fine gara esultando così alla sirena. Tante le difficoltà per gli ospiti contro la difesa a zona, penalizzati anche dall’uscita per falli di Basile già a metà terzo periodo.

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *