San Daniele – Bor Radenska 68:57

San Daniele – Bor Radenska 68:57 (20:12, 35:35, 57:46)
BOR: Cingerla, Marchesan 16 (1:2, 6:9, 1:4), Basile 11 (0:1, 4:10, 1:1), Devcich 5 (-, 1:3, 1:4), Pregarc 2 (-, 1:1, -), Švab 2 (-, 1:1, -), Tomadin, Doz 5 (-, 1:4, 1:3), Daneu 6 (4:6, 1:5, -), Albanese (-, 1:1, -), Scocchi 8 (1:2, 2:3, 1:7). Trener/allenatore: Andrea Mura.

Proti favoriziranemu San Danieleju, ki deli prvo mesto z Bregom, so Borovi košarkarji sicer po pričakovanju izgubili, predvsem v prvem polčasu pa so gostiteljem nudili močan odpor. Murovi varovanci so predvsem v obrambi igrali zelo dobro, kar jim je tudi omogočilo, da so sklenili prvi polčas pri neodločenemu izidu 35:35. Z moško obrambo so si tudi nabrali precej osebnih napak, tako da so morali v drugem delu tekme zapustiti igrišče trije igralci. Gostitelji pa so bili zelo uspešni pri izvajanju prostih metov in so sploh uveljavili svojo kakovost in izkušnje. Gostje pa so do koša prihajali z veliko težavo, kar jim je bilo usodno. Kljub temu pa je bil nastop vzpodbuden in fantje so potrdili, da so lahko konkurenčni z vsemi.

Il Bor Radenska incappa in una sconfitta che poteva apparire scontata sul campo di San Daniele che divide il primo posto con il Breg, ma gli ospiti di coach Mura vendono carissima la pelle soprattutto grazie ad un’ottima difesa. All’intervallo siamo sul 35 pari con i nostri che lottano alla pari contro la fortissima compagine locale. La difesa maschia porta anche tanti falli, così con il passare dei minuti tre uomini del Bor devono lasciare il terreno anzitempo per raggiunto limite di penalità. I padroni di casa sono molto attenti e precisi dalla lunetta e nella ripresa fanno valere la propria qualità ed esperienza. Gli ospiti invece faticano tantissimo a trovare la via del canestro. Nonostante ciò prova positiva ed un’altra conferma che il Bor può essere competitivo al cospetto di qualunque avversario.

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *